Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Parma

V.lo delle Asse 5 - 43121 Parma | Tel. +39 0521 287190 | Fax +39 0521 208544

Donne nella Resistenza parmense

Questa banca dati raccoglie le donne che hanno partecipato alla Lotta di Liberazione nel parmense. I criteri di selezione sono stati molteplici: sono state inserite quante ottennero il riconoscimento di partigiane o patriote per aver militato in formazioni armate o operato all'interno del movimento clandestino antifascista, ma anche quante dimostrarono il proprio antifascismo attraverso gesti che si possono includere nella sfera della resistenza “civile”. Abbiamo incluso infatti le donne che parteciparono e diedero vita spontaneamente a manifestazioni di protesta di varia natura: contro il razionamento dei viveri, contro il fascismo e contro la guerra o che organizzarono scioperi e assalti ai forni, tutte azioni che ebbero l’arresto come conseguenza, nella maggior parte dei casi. Altre donne sono state menzionate perché scelsero di proteggere e nascondere i soldati sbandati che fuggivano dai rastrellamenti dei nazifascisti nelle settimane immediatamente successiva alla firma dell’Armistizio, contribuendo in molte occasioni alla nascita delle prime formazioni partigiane. Allo stato attuale sono state caricati 451 donne.

Dietro ogni nome c’è una storia personale, una soggettività che in forme diverse si è dunque intrecciata alla storia della lotta di Liberazione. Nomi, volti, vicende che emergono per giungere alla costruzione di una storia sociale del nostro territorio che vede come protagoniste donne di diverse generazioni, diversi livelli di istruzione, diverse storie famigliari, accumunate però dalla medesima spinta di partecipazione e dal desiderio di esserci in quel particolare momento storico. Molte di queste protagoniste, una volta finito il conflitto, decisero di impegnarsi in politica, ambito che finalmente venne aperto anche alle donne, pur con tutti i limiti e le barriere culturali che ancora erano da abbattere. La maggior parte di esse invece tornò alle proprie occupazioni, alla famiglia, al lavoro nonostante la propria condizione fosse profondamente cambiata e segnata da quei mesi frenetici di attivismo in cui ebbero l’occasione di far sentire la propria voce. Uno spazio in cui si presenta la Resistenza fatta e agita da donne, ma anche raccontata da alcune di esse, le quali, nel corso dei decenni, hanno lasciato preziose testimonianze e memorie che completeranno ulteriormente questo progetto in continuo divenire. 

Database a cura di Maddalena Arrighini

Fonti e Legenda

Elenco completo delle donne presenti in questa banca dati

Video racconto della banca dati

Form di ricerca persone